Linea Marmette 600 per marmo con resinatrice e forno UV

L’impianto è una linea transfer a cadenza impostabile, a flusso continuo per la trasformazione di lastrati di marmo detti “filagne” in mattonelle o marmette, calibrate in spessore e sui 4 lati. La resinatura e l’essicazione con raggi UV conferisce maggior compattezza del materiale. Le marmette vengono successivamente lucidate, tagliate a lunghezza impostata e bisellate per essere asciugate ed infine pronte alla confezionamento in appropriati contenitori.

Dettagli

Struttura della macchina

L’impianto “Linea Marmette 600 per marmo con resinatrice e forno UV” è composta dalle seguenti macchine e rulliere di trasporto:

  1. rulliera motorizzata di carico delle filagne provenienti da altre lavorazioni di taglio (es. tagliablocchi);
  2. calibratrice (3 mandrini) levigatrice (3 mandrini) che regola il lastrato ad uno spessore stabilito e costante, cosicché le due superfici di maggior estensione siano parallele con tolleranze appropriate;
  3. canalizzazione di evacuazione fluidi coperta da griglia, avvia l’acqua di raffreddamento e i residui delle lavorazioni all’impianto di depurazione;
  4. soffiatura ad aria calda forzata per l’ascigatura;
  5. rulliera motorizzata;
  6. resinatrice (2 mandrini) esegue la resinatura dei lastrati mediante la rotazione delle spatole;
  7. rulliera motorizzata di scarico resinatrice;
  8. forno a lampade uv per l’indurimento della resina;
  9. lucidatrice 10 teste per la lucidatura delle filagne;
  10. soffiatura aria calda forzata per l’ascigatura;
  11. rulliera motorizzata di carico intestatrice;
  12. intestatrice multipla, taglia la filagna in direzione normale all’asse geometrico della stessa;
  13. rulliera motorizzata di scarico intestatrice;
  14. deviatore basculante motorizzato, avvia la mattonella o marmetta alla prima stazione di bisellatura, in direzione perpendicolare rispetto a quella di arrivo;
  15. 1° bisellatrice, esegue calibratura e smussi aventi inclinazione di 45°, sui due lati longitudinali della faccia a vista delle marmette;
  16. rulliera motorizzata di scarico della 1° bisellatrice;
  17. deviatore basculante motorizzato, avvia la mattonella o marmetta alla seconda stazione di bisellatura, in direzione perpendicolare rispetto a quella di arrivo;
  18. 2° bisellatrice, esegue calibratura e smussi aventi inclinazione di 45°, sui due lati rimanenti della faccia a vista delle marmette;
  19. rulliera motorizzata di scarico della 2° bisellatrice;
  20. stazione di asciugatura;
  21. pulitore a spazzola, asporta la micropolvere senza ridurre il grado di lucentezza delle superfici lucidate;
  22. rulliera motorizzata;
  23. banco di confezionamento e scelta, in cui uno o più operatori introducono le marmette finite in appositi contenitori.

 

Scheda
tecnica

  • Spessore lavorabile del lastrato: da 10 a 80 mm
  • Larghezza utile massimo lavorabile del lastrato: 620 mm
  • Angolo di bisellatura fisso: 45°
  • Tipo materiale lavorabile: marmo
  • Tipo di lavorazioni eseguite sulla linea: calibratura e levigatura dello spessore, resinatura e indurimento a raggi UV, lucidatura della superficie a vista, intestatura e bisellatura dei 4 spigoli della faccia.
  • Tipo prodotto: mattonelle, marmette
  • Dimensione standard delle marmette:
    • 300,5 mm x 300,5 mm x 10 mm,
    • 400 mm x 400 mm x 10 mm,
    • 600 mm x 600 mm x 15 mm
  • Lunghezza della linea: 74 mt
  • Larghezza della linea: 12 mt
  • Altezza della linea: 2,2 mt
  • Consumo idrico consigliato: 660 lt/min
  • Pressione massima impianto pneumatico: 8 bar
  • Massa complessiva della linea: 41000 kg
  • Potenza complessiva: 285 kW
  • Frequenza di rete: 50 Hz
  • Tensione di rete: 400 V
  • Fasi di fornitura energia elettrica: 3

Richiedi un preventivo